• 0.000000lag
  • 0.000000lag
Via Chiaia, 216 - 80121 Napoli
tel: +39 081 41 49 26
cel: +39 333 531 3584
info@napoli-bedandbreakfast.it

La tradizione del Presepe Napoletano

La tradizione del presepe a Napoli è nota in tutto il mondo e la pittoresca strada degli artigiani del presepe , San Gregorio Armeno, è ricca di botteghe, visitate durante tutto l’anno ma particolarmente brulicanti e affascinanti  durante il periodo che precede e che si sviluppa durante le feste natalizie. La strada è un vero spettacolo che affascina chiunque la percorra: c’è un brulichio di visitatori di ogni età che restano estasiati e incantati nel l’ammirare una fantasmagoria di colori, di voci, di suoni. I pastori sono creati magistralmente dalle mani degli artigiani: ve ne  sono di tutte le dimensioni,  rappresentano un popolo multicolore , vivace,creativo, vociante , oppure rappresentano oggetti di uso comune, vegetali , animali ,scene di vita napoletana, insomma è la vita quotidiana che compare sulle bancarelle dei maestri artigiani ed è uno spettacolo  che lascia senza fiato. La tradizione presepiale  napoletana affonda le radici nel passato e viene tenuta in vita ancor oggi dagli artigiani  odierni che rinnovano, spesso anche con ironia, e che ripropongono ogni anno un’arte che è patrimonio assoluto di Napoli  e della napoletanità. Per visitare  Napoli e le sue tradizioni, la sua arte e la sua storia, fai una sosta nel Bed […] Continua

Visita alla Napoli Sotterranea

Al di sotto delle rumorose strade e degli affollati caffè di Napoli giace un antico e profondo silenzio di un mondo perso tra  cunicoli, catacombe e grotte: la Napoli Sotterranea. La maggior parte di Napoli fonda le sue radici su un’enorme rete di tunnel e gallerie sotterranee lunghe svariati chilometri, oggi visitabili solo in piccola parte. Scendendo a 40 metri in profonditá, esiste un mondo inesplorato che trasuda fascino e mistero, nel quale si ha la sensazione di essere trasportati indietro nel tempo attraverso le varie epoche in cui la Napoli Sotterranea è stata “usata” per piú svariati scopi. Napoli è una cittá “a strati”, fatti di roccia e pietra vulcanica, comunemente conosciuta con il nome di tufo. I Romani usarono il tufo per costruire un complesso sistema di acquedotti sotterranei, che portavano acqua potabile alla cittá che viveva al di sopra. Secoli dopo fu usato dai primi cristiani come cimitero. I napoletani poi, durante varie epoche, usarono le antiche cisterne dell’acqua come discariche di spazzatura, ma l’epidemia del colera nel 1880 portó alla chiusura della cittá sotterranea che fu riaperta solo decenni dopo, durante la guerra mondiale, quando fu utilizzata come rifugio antiaereo. Le visite guidate aiutano ai turisti […] Continua